Biografia 

Vocalità di tenore lirico puro, dal 2004 è ospite in importanti teatri italiani, tra cui: La Fenice di Venezia, il Comunale di Bologna, Il San Carlo di Napoli, Il Verdi di Salerno, Il Donizetti di Bergamo, Il Verdi di Trieste, Il Lirico di Cagliari, Il Masini di Faenza, Il Verdi di Sassari, il Bonci di Cesena, 

e in teatri esteri, tra cui: L’Opéra di Montecarlo, Il Theatre Chatelet di Parigi, Il Showa Theater di Tokyo, Il Teatro Real di Madrid, L’Opernhaus di Zurigo, l’Opera House di Tel Aviv, Il Teatro dell’Opera di Budapest, Il Grand Opéra di Tour, Dijon et Chartres, l’Atelier Lirico di Tourcoing in Belgio

Nel 2013 è scelto dal M° Daniel Oren per interpretare Ismaele in Nabucco al Teatro Verdi di Salerno e al Teatro dell’Opera di Tel Aviv; in seguito al successo di queste produzioni viene successivamente riconvocato per ricoprire altri ruoli primari nei suddetti teatri nelle opere La Bohème, Otello, Turandot, Manon Lescaut.

Si esibisce in numerosi festival ed eventi culturali in Australia, Singapore, Uzbekistan, Libano, Uruguay, Francia, Germania, Lussemburgo, Belgio, Bulgaria, Bielorussia e Finlandia. 

Dal 2011 è protagonista e promotore dell’ensemble Straviarte Phora in numerosi concerti in importanti realtà europee, tra cui il Teatro dell’Opera di Lille in Francia, il Teatro Baroque del Castello dei Principi Chimay in Belgio, il Castello Imperiale Festetics Keszthely e di Godollo in Ungheria.

Nato a Belluno, approda agli studi classici studiando chitarra e si diploma in canto lirico al conservatorio di Cesena studiando con il soprano Raffaella Benori. 

Perfeziona tecnica vocale e repertorio operistico con i tenori William Matteuzzi ed Ernesto Palacio e con il coach Richard Barker.

Domenico Menini ha ricevuto i premi: “Ebe Stignani” e “Pia Tassinari” al Teatro Masini  di Faenza (2008-2014) e “Beniamino Gigli” a Helsinki (2013).